Il movimento fa bene. #2: Costruire spazi e comunità in salute

IL MOVIMENTO FA BENE

#2 COSTRUIRE SPAZI E COMUNITÀ IN SALUTE.
PRATICHE DI RIAPPROPRIAZIONE E AUTORGANIZZAZIONE COLLETTIVA

10, 11 e 12 Giugno – Napoli

Vorremmo invitare tutti i gruppi e le persone che si sentono coinvolt* a partecipare al secondo incontro del ciclo Il movimento fa bene, che si terrà a a Napoli il 10, 11 e 12 Giugno in co-organizzazione con il Presidio di Salute Solidale.
L’esigenza è nata durante il primo incontro del ciclo, tenutosi in aprile a Bologna, dalla volontà di allargare il movimento e arricchire il processo con quello che Napoli, in termini di esperienze e sperimentazioni, può offrire.
Dopo aver discusso a Bologna il tema del welfare, attraverso il confronto tra esperienze di difesa del sistema pubblico e forme di mutualismo e autogestione, a Napoli vorremmo affrontare la questione della difesa, riappropriazione e collettivizzazione degli spazi, intesi in senso materiale (terreni agricoli, edifici urbani, occupazioni abitative, lotta contro l’imposizione di grandi opere, …) e simbolico (spazi alternativi di vita e di comunità, …).

Proponiamo di costruire la discussione a partire dalle esperienze delle realtà che parteciperanno, e intorno ad alcuni interrogativi:

  • (IL)LEGALITÀ E (IL)LEGITTIMITÀ: Quali pratiche per garantire la legittimità di spazi e percorsi al di fuori dalle forme istituzionalmente riconosciute?
  • APERTURA, ATTRAVERSABILITÀ E INCLUSIONE: Chi abita questi spazi, chi li attraversa, chi ne è esclus*? Se e come essi riproducono forme di discriminazione e privilegio legate alla sessualità e al genere, alla cittadinanza, alla classe sociale, alla (dis)abilità, alla scolarizzazione, ecc.?
  • SOGGETTIVITÀ, COMUNITÀ E TERRITORI: Come si costruiscono altre forme di comunità/cittadinanza (attive)? In che modo una lotta da locale si moltiplica e generalizza, fuoriuscendo da confini geografici e paradigmi di appartenenza  identitaria?
  • SPAZI DI SALUTE: Come le pratiche di riappropriazione e autorganizzazione possono migliorare la salute della comunità, e quella di chi le mette in atto?

L’incontro sarà composto di tre momenti (venerdì sera, sabato e domenica mattina), attraversabili anche separatamente e da persone diverse.

Il programma delle giornate è in costruzione, e si tratta di un processo aperto. Chiunque sia interessat* a partecipare alla sua strutturazione e organizzazione, a comunicare il proprio interesse o a fare domande/proposte può scrivere a progettophm@inventati.org oppure contattare telefonicamente Silvio (Napoli) 3338039380 o Martina (Bologna) 3385686882.
Per ridurre al minimo le barriere economiche di partecipazione, a chi viene da fuori Napoli è offerta ospitalità nelle case e in alloggi a bassissimo costo; i pasti saranno auto-organizzati e a prezzo autogestito, e ci sarà la possibilità di supportare e redistribuire le spese di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *